Aceto balsamico tradizionale - consorzio di Reggio Emilia

Aceto balsamico tradizionale consorzio tra i produttori di aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia


La bontà D.O.P. è tutelata dal Consorzio fra Produttori dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia.
In base ai risultati dell’assaggio il Balsamico Tradizionale è classificato in tre categorie: Oro, Argento e Aragosta.

Il giudizio dei maestri assaggiatori serve non solo a stabilire se l’aceto esaminato può fregiarsi del titolo di Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia, ma anche a collocarlo nelle tre categorie Oro, Argento e Aragosta, e ad attribuirgli la relativa etichetta. I tre diversi bollini colorati vengono infatti rilasciati in base al punteggio assegnato dagli assaggiatori che si riferisce alle caratteristiche visive, olfattive e gustative di ogni aceto.

Può anche capitare che un aceto sottoposto all’esame non venga valutato idoneo: in questo caso viene rimesso nelle botti ad affinarsi ulteriormente per poi essere ripresentato ai maestri assaggiatori anche l’anno successivo e ottenere così l’agognata Denominazione d’Origine Protetta. Il disciplinare di produzione stabilisce che il prodotto sia invecchiato almeno 12 anni prima di essere sottoposto all’esame sensoriale della commissione di degustazione, e che debba essere confezionato in provincia di Reggio Emilia nella speciale bottiglietta che deve essere chiusa con un sigillo di ceralacca a garanzia.

Per tutelare la qualità del prodotto e le certezze del consumatore, nel 1986 è stato costituito il Consorzio fra Produttori dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia. Nel 2000 la Comunità Europea ha inserito l’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia tra i prodotti a Denominazione d’Origine Protetta. Il prestigioso riconoscimento, prevede che, a tutela dei consumatori, questi prodotti siano assoggettati a verifiche da parte di un Ente Certificatore, riconosciuto dall’Unione Europea e autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, che rilascia attestato di certificazione per commercializzare il prodotto solo dopo aver controllato il rigoroso rispetto del disciplinare di produzione. Il Consorzio ha poi scelto la bottiglietta dalla forma speciale, come unico contenitore ammesso per l’imbottigliamento dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia: un altro elemento che evita confusione da parte del consumatore e frodi da parte di imitatori non autorizzati.

Sempre il Consorzio ha istituito la suddivisione dell’Aceto Balsamico nelle tre etichette Oro, Argento e Aragosta. Tre modi di essere Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia: è il momento di scoprirli uno per uno.



Garantito dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ai sensi dell’articolo 10 del Regolamento (CE) 510/2006

 


Aceto balsamico tradizionale - consorzio di Reggio Emilia

Aceto balsamico tradizionale consorzio tra i produttori di aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia
Sede legale e recapito postale:
presso CCIAA - Piazza Vittoria 1
42100 Reggio Emilia - ITALY
p.iva 01283220354
Sede amministrativa e segreteria
Via Gualerzi, 8 - Mancasale
42100 Reggio Emilia - ITALY
tel. 0522 508908 - fax 0522 508910
Sede operativa, imbottigliamenti, corsi, riunioni:
Via Cafiero, 24/a - Pieve Modolena
Reggio Emilia - ITALY
Sito realizzato da Newlogic